Anche questa volta ce l'ho fatta, sono riuscita a finire il sal in tempo, mi è tornata la voglia di fare ed anche la voglia di bloggare, dai che il tempo se si vuole si trova (le ultime parole famose).

Vi intrattengo con una carrellata di foto e vi mostro il sal da maggio a Dicembre (mi intrattengo...ma è rimasto qualcuno???)

Maggio
Per questo mese uno strofinaccio in lino dipinto a mano con le farfalle, anche lo strofinaccio è fatto a mano ed è di un bel verde botanico, peccato per le foto, le giornate sono uggiose e c'è poca luce.

mde

Giugno
Non poteva certo mancare un cactus
questo è in panno lana ed ha una spilletta dietro, me lo immagino appuntato alla borsa da sfoggiare nei primi mesi caldi.





mde

Luglio
Un porta matite, con le matite
il coperchio è in rilievo, fatto con le paste modellanti e dipinto con i distress.



mde

Agosto
Segnalibro in panno lana
oppure ferma agenda
oppure come cerchietto tra i capelli

mde

Settembre
Federa per cuscino
un'esplosione di colori, sono andata sul mio genere botanico con un pizzico di artista pazzo, spero piaccia alla mia abbinata

mde

Ottobre
Portagioie, o non lo so
Dipinto effetto lavagna e decorato in bianco come fosse gesso
infatti è un chalk botanical box

mde

Novembre
E siccome siamo tutte creative
un puntaspilli ci sta sempre, panno lana, un barattolo e il gioco è fatto.



dav

Dicembre
Difficilissima da fotografare questa decorazione per l'albero racchiude al suo interno un po di bosco, abeti, muschi e ghiande.



dav

E infine ce l'ho fatta, come sempre in ritardo, il sal della Ste mi accompagna da anni e chissà che non sia così avventata da fare anche quello del 2018.

Dimenticavo......Gatto non incluso

 

Bando alle ciance 
e alla mia negligenza, meglio non parlarne che tutto mi appare come una scusa, parliamo invece di questo sal che sta per concludersi, 12 coccole per una abbinata segreta, ho pubblicato solo il mio lavoro del mese di gennaio e poi il nulla, io ho lavorato comunque ma pare che abbia tenuto segreto anche quello.
Come ogni anno arrivo sempre all'ultimo, fossi io l'organizzatrice mi eliminerei ma fortunatamente l'organizzatrice è Stefania e lei è un amore di persona.
Così Stefania mi ha riportato alla realtà e la realtà è che siamo a Novembre e allora sarebbe il momento di pubblicare....Febbraio

Come avevo detto all'inizio dell'anno, ma chi se lo ricorda, volevo fare dei lavori che si ispirassero al tema botanico e dopo Gennaio con il suo quaderno ecco febbraio con una pochette...

Può essere un portapenne, ma anche un portatrucco...ma anche quello che vuole la mia abbinata.

bmd

Il tessuto è un lino verde oliva e i ricami li ho fatti con mulinè da quanto tempo non ricamavo...

bmd

L'interno è una bellissimo cotone pesante a fiorellini

bty

Ed ecco, ora devo inserire il mio solito turbo di fine anno

 

Tempi morti

02/05/17
Mentre sono a lavoro qualche minuto lo dedichiamo al relax. Non fa bene ne a me ne agli studenti studiare più di due ore di fila e così una pausa sotto il sole all'aperto mi ha fatto pensare a questi piccoli tempi morti che possono essere utilizzati in modo produttivo magari tentando un post sul blog da smartphone ed eccolo. 
Il post capita a fagiolo perché non è l'unico tempo morto occupato oggi, questa mattina tra pulizie, trascurato per le feste,  e la preparazione del pranzo ho avuto dei tempi morti che non mi permettevano di cominciare qualsiasi cosa ma che mi hanno permesso di portare avanti un progetto che fino ad oggi era solo un'idea. Il progetto riguarda alcuni tagli di lino che conservo da diverso tempo colori particolari che ho pensato stessero bene in cucina e mi è venuto in mente di fare degli asciughini. Non è facile improvvisare con il lino a volte si rivela un tessuto capriccioso e mi sono detta che imbastire tutti gli orli era un buon modo per ammazzare il tempo. 

dav

Confesso che mi sono anche rilassata.