Le belle persone

12/09/17
E' iniziata una nuova settimana, mi sento positiva, incredibilmente, spero che nessuno me la faccia passare. 
Oggi cominciano le scuole ed io ricomincerò a lavorare ufficialmente giovedì quindi almeno per due giorni il buonumore dovrebbe sopravvivere.

Sono stata a pensare alle mie cose, al mio piccolo mondo, alle persone, soprattutto alle persone, nel tentativo di coltivare le vecchie amicizie e di farmene di nuove, ho riflettuto sulla mia intolleranza da snob, e si..che ci volete fare non lo faccio neanche a posta, capita... perché ho perso un po di fiducia nelle persone ed è strano perché alla mia età dovrebbe essere più semplice ed invece no, fare amicizia diventa complicato, dopo i 35 con le candeline aumenta anche la diffidenza.

Ieri però ho invitato una ragazza a casa mia, la ragazza a cui ho regalato tutte le perline di cui vi parlavo, ebbene...Ylenia, così si chiama, mi ha portato dei doni, perché non poteva accettare, senza sdebitarsi, un regalo così grande.


Una deliziosa piantina grassa, un amigurumi davvero fatto con maestria, e tre paia di orecchini neri, che ha scoperto mi piace un mondo.

dav
E mettendo un attimo da parte la sua bravura, che si vede dalle foto, parlandole mi sono accorta che è una bella persona, semplice di quelle che ancora si emozionano.

Ed ha emozionato anche me.
Forse sono io che non lascio spazio alle persone, ma non è mai troppo tardi.

Sulla scia di questo buon umore
da oggi si pratica la tolleranza, per aprire qualche nuova porta.

Buttar via

07/09/17
Non sto a spiegare i motivi per questi 4 mesi senza neanche una parola, tutto quest'anno è stato di poche parole, ma sono fatta così, vado e vengo, e tra poco arriva la mia stagione del cuore e mi sono detta, poiché settembre è il nuovo gennaio, magari metto su due buoni propositi, tra questi c'è la spolveratina al blog, prima o poi lo mollerò definitivamente oppure sarà il contrario, ma non è oggi che si deve prendere questa decisione, le decisioni sono altre.

Da brava creativa ho accumulato negli anni tantissimo materiale creativo, molte cose comprate altre regalate, da brava creativa ho sperimentato, alcune cose mi sono piaciute e le ho fatte per diverso tempo, altre dopo un pò mi hanno stufata ed altre ancora già al primo esperimento mi annoiavo alla fine, ho una craft room piena di materiale che mi ricorda sempre dove ho fallito.

E di tutto questo materiale cosa ne faccio?
Oggi ho avuto la felice idea di tirare fuori tutto il materiale per i bijou, mi sono detta "fai due esperimenti e vedi come va" 


dav
Ma non va.
Mi annoia terribilmente
e dire che l'esperimento non è propriamente brutto
ma no....non fa per me


dav


Faccio una selezione, tengo qualche bella pietra, le minuterie in argento, supporti per anelli, qualcosa ci farò....ma
cosa me ne faccio di tutte le conterie
quelle perline microscopiche che mi fanno solo ammattire...

Istintivamente farei un bel fagotto e farei un giretto nel primo cassonetto che trovo...
ma non sono capace di buttar via...
sono brava a regalare, a chi potrà farne un uso migliore, alle professioniste, alle dilettanti, alle mamme che vogliono trovare un piccolo hobby per le loro figlie.

Come si trovano queste persone...
la mia proposta l'ho fatta

Mi domando

27/04/17
Forse non dovrei tenere un blog, non sono assolutamente capace di gestirlo, mi dimentico a gestirlo, in realtà non ci provo nemmeno, sempre così io parto in quarta per fare le cose e poi mi fermo a raccogliere i fiorellini, a pettinare le giraffe e come dicemmo noi una volta: ad accarezzare i panda in Giappone.
Credo che nasca da un forte problema di autostima, dalla convinzione che quello che scrivo non freghi a nessuno, dal grande errore di pensare solo a cosa vorrebbero leggere gli altri senza pensare che magari la mia opinione è valida quanto le altre.
Non sono mai stata brava a scrivere, prendevo 9 negli orali ma la sufficienza nello scritto, però magari con un po di impegno e concentrazione e dedizione...
Poi però sono stanca, casa-lavoro, lavoro-casa...ma come fanno quelle che hanno pure figli, e pure un blog.
Io per quanto tenti di organizzare la mia giornata non riesco a completare tutto, eppure non sono una che si prefigge di realizzare mille cose in un tempo di 16 ore (le altre magari dormo).
Creatività pochissima, o meglio con i pensieri riesco a fare cose incredibili, non ho neanche più il tempo di rattoppare un calzino, quindi che pubblico, sproloqui... come in questo momento?
Sempre meglio di tenere il blog a riposo direbbe mio marito, (grande procrastinatore come fa a darmi buoni consigli) credo che lui abbia fatto del rimandare un'arte, e non se ne preoccupa, a differenza di me.
Ok adesso che due cretinate le ho scritte, non faccio promesse a me stessa, bisogna che trovi 5 minuti ogni tanto per scriverne altre.

Solo ora mi accorgo che sono 2 mesi......sigh

Bentornata

04/11/16
Oggi si inaugura, do un piccolo taglio al passato, senza rinnegarlo ne dimenticarlo.
Ho scelto una nuova piattaforma, per così dire, più adulta, più adatta alle mie nuove, attuali esigenze.
Ho scelto si dare vita ad un nuovo blog perché la vita è difficile, qualche volta vorremmo scendere, dare un taglio a tutto e ricominciare da qualche altra parte, in un altro modo ma non sempre si può, spesso si tratta solo di non avere il coraggio, ma con il blog si può, il blog mi permette di scendere e ricominciare daccapo, come da bambini, quando ricominciare daccapo non ci spaventava.

Ancora una volta... The Rooms of my Life, perché fa parte di me, le mie tante stanze che parlano delle mie passioni,con qualche dettaglio in più da condividere, decor e food, lifestyle e fai da te e forse qualche pezzetto della mia vita di ogni giorno.

Sono quì se vi piace, spero di dare il meglio di me, per me e soprattutto per chi di voi avrà voglia di seguirmi.

Vi abbraccio
Anna