December daily

12/12/17
bmd
Ogni anno, da qualche anno, realizzo un diario che racconta i giorni dell'avvento, al suo interno si decorano le pagine, scrappandole con carte, adesivi e quant'altro, le foto dei nostri giorni di preparazione al Natale ed un journaling, cioè un diario che racconta questi momenti.
Ogni anno mi sono dedicata alla costruzione di un album, difficilmente compro kit adatti allo scopo, ed in vendita, dalle varie esperte americane,ce n'è quanti ne vogliamo, io cerco sempre di essere parsimoniosa soprattutto in questi giorni spendaccioni e quindi anche questa volta ho provveduto ad una soluzione parsimoniosa.

Ho comprato un'agenda da Flying Tiger ( chi non conosce lo store piene di cose inutili a cui non si può rinunciare?) un'agenda rossa di quelle organizer, ho tolto i fogli e li ho sostituiti con delle pagine in cartoncino bianco, acetato e vellum e poi con carte colorate, stickers e poche altre cose (tutto Tiger e anche un po Lidl) ho iniziato il mio avvento. 

Per prima cosa ho decorato la copertina per farne un Candy Cane

bty

E poi ho iniziato giorno per giorno (più o meno) a decorare le pagine e ad aggiungere le foto che immortalano questi giorni.
Si aggiungono liste: i regali da fare, i film da vedere, i menù delle feste e tutto quello che ci piace e che sia assolutamente natalizio.

bmd

bty

bty

bmd

bty

bty

bmd

bmd

bty

bty

bty

bty

bty
 
Quest'anno ho avuto anche il piacere di rispolverare la mia vecchissima olivetti baby, che fascino hanno le pagine scritte con la macchina da scrivere.

A questo punto vi lascio sbirciare i miei primi 9 giorni, non prendetemi per matta, piuttosto siete ancora in tempo per fare anche voi un December Daily

6 pensieri riguardo “December daily”

  1. Bravissima Anna! Le pagine scritte a macchina sono state la prima cosa che ho notato. Io ho ben due Olivetti riposte chissàddove. Ma a me non sarebbe mai venuto in mente di usarle per scriverci qualcosa. Però hai ragione, i caratteri della macchina da scrivere meccanica avevano un fascino particolare. Una cosa sola odiavo. Dover correggere gli errori con le x perché la professoressa ci bacchettava inesorabilmente. Tu per fortuna sei molto brava.
    Tanti, tanti auguri di un felicissimo 2018!
    Bacioni sotto il vischio!
    Rosa
    P.S. In realtà questo commento l’avevo scritto prima dell’altro, ma non so perché non è stato pubblicato e quindi adesso risultano in ordine inverso con un effetto un po’ sconclusionato. Scusa!

  2. Ma come ho scritto chissaddove? Perché quell’accento? Boh!
    Ti faccio tanti auguri di un anno nuovo davvero felice, cara Anna.
    Un abbraccio,
    Rosa

  3. Ciao carissima, io sono pronta per spedire i miei pensierini per te. Ti prego di prendere contatti tramite mail per inviarmi il tuo indirizzo.
    Ti abbraccio e ti faccio i miei complimenti per i tuoi splendidi lavori.
    Sara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *