Titolo piuttosto strano ma tra un momento capirete.
Per chi non lo sapesse, io e l'uncinetto abbiamo un rapporto di amore odio,mi piace fare qualcosina e lui me lo fa apposta a rivoltarmisi contro, comincio una cosa, lui mi fa arrabbiare ed io accantono il lavoro finché non mi chiede scusa.
Poiché verso la fine dell'anno, complice il Natale, abbiamo fatto pace, ho ripreso in mano un vecchissimo lavoro, il classico scialle della nonna. 
Ancora qui al sud le nonne lo usano, i loro scialli, almeno quelli che ho visto con i miei occhi, hanno dei colori improponibili, non so ... rosa, blu scuro e verde brillante (tutti nello stesso scialle), portati amabilmente sulle spalle e che noi chiamiamo "Sciallina" (in siciliano un piccolo scialle). 
La mia idea era di farne uno da vestire in maniera più moderna, usandolo come sciarpa e indossarlo come una kefiah, ieri finalmente l'ho terminato, pareva non volesse finire mai, al momento di applicare le tipiche frange è nato il dilemma: bianche, a contrasto, che colore potevo usare?

Ad un certo punto mi è venuto in mente un disegnino che ho fatto qualche giorno fa per uno dei miei studenti, un unicorno dalla criniera arcobaleno

15977761_1075758712552629_625066978496932300_n

Mi sono detta, voglio una sciarpa da unicorno, e con la lana giusta il risultato è arrivato.

SAM_3933 SAM_3934 SAM_3936
Sono troppo contenta, perché faccio l'unicorno anch'io, perché ho fatto pace con l'uncinetto e pure perché ho trovato il modo di usare questa lana assurdamente variopinta. ( ne ho altri tre gomitoli...suggerimenti?

Flower Press

18/11/16
Quante volte ci è capitato di voler conservare un fiore del bouquet che ci hanno regalato, una foglia raccolta durante una gita o un viaggio, ricordi particolari che mettiamo tra le pagine di un libro e magari dimentichiamo di averceli messi, o peggio, li troviamo marci e il libro macchiato indelebilmente. 

Io ho sempre utilizzato una pressa per i fiori, me l'aveva insegnato il nonno, ultimamente, complice la mia nuova passione per il botanical style, ne ho realizzata una, ed è davvero semplice farla.

I materiali necessari sono:
- 2 tavolette di legno cm 18x18 di almeno 0,8 cm di spessore
- 4 perni con chiusura a farfalla e 4 rondelle
- cartone da imballaggio
- carta assorbente (non quella da cucina, meglio quella del pane o di un vecchio calendario)

sam_3545 
Praticate 4 fori, dello stesso diametro del perno, agli angoli di entrambe le tavolette, tagliare il cartone privandolo degli angoli da cui poi passeranno i perni, realizzati diversi strati (io ho utilizzato un cartone piuttosto spesso e me ne sono bastati 5)
041074060_xlg
Photo/Illustration: Vince Babak
Chiudete gli stati tra le due tavolette, inserire i perni e chiudere con le farfalle.
Quando sarete pronti per essiccare fiori e foglie, inserite la carta assorbente.

sam_3557 sam_3558 sam_3559
Potete lasciare la pressa al naturale, oppure decorarla come più vi piace, potete farla più piccola per portarla con voi durante una gita o un'escursione nei boschi.

 sam_3560  sam_3563
Con la pressa potete essiccare fiori e foglie perfettamente, mantenendone i colori e poi....
Spazio alla vostra fantasia